progettoathanasius

Home

Panteka 1995Terrazze Ducale 2010Cambusa 2005Creattivando 2013La Rosa nel Parco 2013Studio Maia 2015Chiesa luterana Capolungo 2017FIM Fiera 2015La Rosa nel Parco 2014Primaryroom 2014Meridiana Campiello 2016capferrat 1987Con i miti Sergio & Piero 2016Pecha Kucha Ducale 2015Meridiana Campiello 2016
  • Ho iniziato a suonare la chitarra a dieci anni, sotto la guida di mio padre e poi di fantastici insegnanti come Bruno Romairone ed Eli Tagore. Non ho frequentato il Conservatorio, ma ho intrapreso un intenso studio, esplorando vari generi, appassionandomi a Mark Knopfler, Stefan Grossman, Jorma Kaukonen, Leo Kottke, fino al delta blues, senza mai perdere il contatto con la musica classica, che ho coltivato da autodidatta e che tuttora coltivo.
  • Nel 1987, con un gruppo chiamato “Cap Ferrat”, ho inciso a Londra Underground Train, un disco corredato da un video omonimo passato anche sulla gloriosa Videomusic.
  • Nel 1988 ho iniziato a lavorare in aziende del settore industriale come traduttore tecnico, lavoro che svolgo a tutt’oggi.
  • Nel 1989 ho collaborato alla stesura de Gli Strauss e Vienna. Quando il valzer univa l’Europa, (Zanibon), di Roberto Iovino.
  • Nel 1997 mi sono laureato in lettere con una tesi intitolata Tre Salome. Anatomia di un mito decadente nell’opera di Oscar Wilde, Richard Strauss e Carmelo Bene.
  • A partire dal 1999 ho intrapreso un intenso studio del flamenco, anche raccogliendo e traducendo documenti inediti.
  • Nel 2009 ho suonato le chitarre in En una noche oscura, un disco di Massimo e Francesco Galuppi incentrato sui sonetti di San Juan de la Cruz.
  • Nel 2010 ho tradotto in italiano Painted Shadow di Carole Seymour-Jones, una biografia su Vivienne Haigh-Wood, prima moglie di T.S. Eliot.
  • Nel 2016 ho seguito un master di chitarra moderna con Luca Colombo, e nel 2017 ho perfezionato gli studi di chitarra flamenca con Oscar Herrero.
  • Nel 2017 insieme alla cantautrice Nicole Stella, ho scritto Due o tre cose che so di Vivienne, un reading teatrale ispirato alla vicenda di Vivienne Haigh-Wood Eliot, presentato insieme al disco Canzoni per Vivienne, di Nicole Stella.
  • Nel 2018 ho arrangiato il disco Con tutti i colori che vuoi di Francesco e Massimo Galuppi.

Collaboro alla realizzazione di progetti musicali, traduco in italiano articoli inediti di musica, musicologia e antropologia musicale, con particolare riguardo al mondo del flamenco. Tengo training e seminari al servizio dei chitarristi. Metto il mio amore per la chitarra al servizio di principianti, chitarristi mancati e professionisti avviati. Svolgo una costante attività didattica, soprattutto con i bambini, e ogni tanto mi concedo il gusto di suonare in pubblico.

A questo link ho messo una vetrina di ascolti relativi ad alcuni lavori effettuati negli ultimi anni. A questo link stanno invece alcune clip video. 

Spread the love